cucina bianca e nera con penisola e sgabelli in legno

CUCINE COLORATE? OKAY MA NON SOLO… ANCHE LA CUCINA BIANCA E NERA HA IL SUO FASCINO

I colori sono una parte fondamentale dell’estetica in ogni suo ambito, se fosse un mondo in bianco e nero si spezzerebbe una magia intrinseca in ogni cosa, ma soprattutto , intrinseca in noi. Però a volte un po’ di minimalismo nella vita serve, e non solo a creare uno spazio dove potersi concentrare senza particolari distrazioni, ma anche a creare un estetica particolare, parliamo oggi della cucina in bianco e nero.

PERCHÉ SCEGLIERE IL MINIMAL

La regola chiave per creare un contesto semplice ma molto elegante è scegliere una tavolozza di colori con una o più tonalità principali, ma che creino un contrasto, in questo caso il bianco e il nero sono perfetti. È molto importante però giocare con questi due colori, anche se possono sembrare pochi.
Utilizzare i colori per suddividere i diversi spazi della cucina è fondamentale e soprattutto un facile modo per creare un ambiente bilanciato. Inoltre si può giocare anche con le opacità delle superfici che contribuiranno a mantenere la vostra cucina sempre di tendenza e a non stancarvi. Assicuratevi che i colori delle pareti siano chiare, meglio se bianche ovviamente. E si possono intersecare i due colori ad esempio nel piano cottura.

Perché una cucina bianca e nera?

Il bianco e il nero sono un accoppiata vincente dall’inizio dei tempi, non c’è una vera e propria risposta al perché questi due colori siano così affiatati, ma probabilmente, soprattutto nel campo del design, il contrasto fa sempre la sua figura. Un ambiente originale prevede, per forza di cose, dei contrasti accentuati ma molto ragionati. Il colore è da sempre considerato un potente strumento di comunicazione. Infatti, viene usato per influenzare l’umore, reazioni fisiologiche e perfino i comportamenti.
Quando lavoriamo all’interno di una cucina abbiamo bisogno di un ambiente molto rilassante, dove è possibile stare anche per ore senza rendersene conto.

Analizziamo ora cosa trasmettono i colori bianco e nero, per comprendere in che modo influenzano il design e di conseguenza la scelta progettuale.

Il nero non è considerato un colore. Infatti, non appartiene né ai colori primari, secondari o terziari, piuttosto è la somma di tutti i colori o meglio, il nero assorbe tutta la luce presente nello spettro dei colori. Le emozioni legate a come percepiamo un colore dipendono dalle preferenze personali e dalle esperienze passate associate a quel particolare colore. Al colore nero vengono associate emozioni positive come, ad esempio, il fascino e l’eleganza oltre a una trasuda raffinatezza. Abbiamo già parlato del fatto che l’associazione di un significato a un colore non è necessariamente universale.

Secondo la psicologia del colore, molteplici sono le caratteristiche e i significati che comunemente vengono associati al colore bianco. In molte culture il bianco rappresenta la purezza o l’innocenza. I designer molto spesso utilizzando il colore bianco per dilatare gli spazi e far sembrare le stanze più grandi e spaziose. Inoltre, il bianco è sinonimo di luminosità, pace e ordine. Alcuni dei significati positivi che il bianco può trasmettere includono pulizia, freschezza e semplicità. Il lato negativo del colore bianco lo classifica come duro, freddo e isolato. Ad esempio, una stanza bianca con le pareti dipinte di bianco, può apparire noiosa, inanimata e austera.